Come rinfrescare la nostra estate con i cocktail al caffè

Conosciamo tutti i cocktail più famosi e rinfrescanti da bere nelle serate estive come il Mojito o il Moscow Mule, ma abbiamo mai provato drink freschi al caffè?

I cocktail al caffè esistono da molti anni, il Black Russian ne è un famosissimo esempio, un classico che è stato creato verso la fine degli anni ’40 del 1900.

Recentemente si stanno facendo spazio sui banconi dei locali varianti dei cocktail più diffusi ma con l’aggiunta del caffè, oppure nuove versioni estremamente creative, grazie anche alle nuove tecniche di infusione e miscelazione, che permettono di innovare con facilità ricette che resistevano ormai immutate da molti anni.

Oggi si prova addirittura a utilizzare i chicchi tostati o le polveri per creare sciroppi, zuccheri aromatizzati da utilizzare come guarnizione, o affumicature. Scopriamo insieme qualcosa di più sui cocktail a base di caffè.

Qualche idea per utilizzare il caffè nei cocktail

Probabilmente sono meno diffusi dei cocktail più classici come il Negroni o l’Americano, ma i cocktail a base di caffè guadagnano ogni giorno nuovi estimatori, anche se bisogna considerare che a causa della consistenza del caffè tendono a dare un risultato finale poco liquido: molto spesso troviamo nelle ricette ingredienti come caramello o panna.

Il caffè in abbinata con il liquore è comunque un classico che si consuma da anni, basti pensare all’intramontabile caffè corretto – molto spesso utilizzando Sambuca, ma non solo – o all’Irish Coffee, probabilmente una delle versioni più classiche di cocktail a base di caffè che si possano ordinare.

Ma possiamo scegliere anche di utilizzare il caffè per realizzare varianti e ricette più fresche e dissetanti.

Cocktail per l’estate a base di caffè tutti da scoprire

Le varianti estive di cocktail che utilizzano il caffè come ingrediente principale offrono grandissimo spazio alla creatività, di conseguenza ogni anno fioriscono nuovi accostamenti e si testano ricette innovative. Vediamone insieme alcuni.

  • Il Mojito a base di caffè: il classico cocktail rinfrescante a base di lime e foglie di menta è un evergreen intramontabile. In questo caso la ricetta prevede l’aggiunta di un espresso agli ingredienti tradizionali;
  • Coffee Tonic: forse una delle varianti più semplici e di effetto. Basta unire al gin un espresso freddo e acqua tonica;
  • Cold Brew: una variante che richiede un po’ di tempo per l’infusione del caffè in acqua e ghiaccio, da abbinare poi con gin e vodka.

Il liquore al caffè, un evergreen amato da sempre

Esiste poi il classico liquore al caffè, molto spesso fatto in casa, che da anni accompagna serate in compagnia nelle case di tantissimi italiani.

Il procedimento è semplicissimo, basta unire alcool, polvere di caffè macinata finemente e acqua all’interno di una bottiglia con tappo ermetico. Dopo circa una settimana il composto dovrà essere filtrato e zuccherato. Fatto questo step il composto ottenuto deve riposare ancora (circa un mese), ma il risultato finale vale tutta la nostra attesa. È ottimo da bere sia freddo che caldo e perfetto per essere aggiunto a ricette per dolci al caffè unici.

Non resta che sperimentare e trovare la nostra ricetta di cocktail al caffè preferita!

19Luglio
2021
  • 0
Category: Caffè

Add Comment

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Rimani aggiornato con le nostre Newsletter