Come preparare il caffè: il modo giusto per prepararlo è come preferisci.

Detto questo, padroneggiare alcuni fondamenti ti aiuterà a perfezionare la tua tecnica. Da qui, ti invitiamo a sperimentare diversi arrosti, origini o metodi di preparazione.

Ecco i nostri consigli per preparare una classica tazza di caffè.

L’equipaggiamento

Assicurati che i tuoi strumenti, dai macinacaffè e filtri alle macchine da caffè, siano puliti accuratamente dopo ogni utilizzo.

Risciacquare con acqua calda pulita (o asciugare accuratamente) e asciugare con un panno assorbente. È importante verificare che non siano rimasti fondi da raccogliere e che non vi siano accumuli di olio di caffè ( caffeolo ), che può rendere le future tazze di caffè amare e rancide.

I chicchi di caffè

Un ottimo caffè inizia con ottimi fagioli. La qualità e il sapore del tuo caffè non sono determinati solo dal tuo processo di preparazione preferito, ma anche dal tipo di caffè che selezioni. Alcuni dei fattori di sapore includono:

  • Il paese e la regione di origine
  • La varietà di fagioli – arabica, robusta – o una miscela
  • Il tipo di arrosto
  • La consistenza della tua macinatura

Sebbene ci siano molte scelte, ricorda che non c’è giusto o sbagliato: ad esempio, puoi scegliere un caffè tostato scuro e saporito e farlo comunque macinare per essere preparato in un sistema di gocciolamento. Divertiti a provare e divertirti con diverse combinazioni.

Freschezza

Acquista il caffè il prima possibile dopo che è stato tostato. Il caffè appena tostato è essenziale per una tazza di qualità, quindi acquistalo in piccole quantità (idealmente ogni una o due settimane). Dai un’occhiata ai nostri suggerimenti utili su come conservare il caffè per mantenerlo il più fresco e saporito possibile.

E per favore, non riutilizzare mai i fondi di caffè per fare il caffè. Una volta preparato, i gusti desiderati di caffè sono stati estratti e rimangono solo quelli amari. Invece, dai un’occhiata a questi sei modi per riciclare i tuoi vecchi terreni.

Acqua

L’acqua che usi è molto importante per la qualità del tuo caffè. Usa acqua filtrata o in bottiglia se l’acqua del rubinetto non è buona o ha un forte odore o sapore, come il cloro.

Se stai usando l’acqua del rubinetto, lasciala scorrere alcuni secondi prima di riempire la caffettiera e assicurati di usare acqua fredda. Evitare l’acqua distillata o addolcita.

Rapporto caffè-acqua

Una linea guida generale è chiamata “sezione aurea”: ​​da uno a due cucchiai di caffè macinato per ogni sei once di acqua. Questo può essere regolato per soddisfare le preferenze di gusto individuali.

Controlla le linee o gli indicatori della tazza sul tuo specifico birraio per vedere come misurano effettivamente. E ricorda che un po ‘d’acqua viene persa per evaporazione in alcuni metodi di produzione della birra.

Temperatura dell’acqua 

La sicurezza prima! Ovviamente, ogni volta che lavori con bevande calde e calde, prendi tutte le precauzioni necessarie per tutti, da chi prepara il caffè, a chi viene servito e beve il caffè.

Il tuo birraio dovrebbe mantenere una temperatura dell’acqua tra 195 e 205 gradi Fahrenheit per un’estrazione ottimale. Un’acqua più fredda produrrà un caffè piatto e sottoestratto, mentre un’acqua troppo calda causerà anche una perdita di qualità nel gusto del caffè. (Tuttavia, la birra fredda non necessita di calore.)

Se stai preparando il caffè manualmente, lascia che l’acqua arrivi a ebollizione completa, ma non farla bollire eccessivamente. Spegnere la fonte di calore e lasciare riposare l’acqua un minuto prima di versarla sul terreno.

Il caffè di solito si raffredda rapidamente dopo essere stato servito, a seconda del contenitore da cui viene servito. E molti bevitori di caffè possono aggiungere panna o latte che ha anche un effetto rinfrescante. In definitiva, la temperatura alla quale ogni singolo bevitore di caffè preferirà il proprio caffè è una preferenza personale, come tante altre cose che rendono il caffè speciale. Questi sono alcuni dei motivi per cui è meglio servire il caffè subito dopo l’erogazione, quando è fresco e caldo. Gli standard di qualità della coppettazione suggeriscono di erogare a 200˚F. Quando si servono bevande calde, specialmente in ambienti di vendita al dettaglio o di cure cliniche che presentano rischi di ustioni o scottature, è necessario considerare temperature più basse. I bevitori di caffè spesso desiderano aggiungere latte o panna freddi, o semplicemente lasciare che la bevanda calda si raffreddi per raggiungere una temperatura confortevole per bere.

Tempo di fermentazione

Il tempo in cui l’acqua è a contatto con i fondi di caffè è un altro importante fattore di sapore.

In un sistema a goccia, il tempo di contatto dovrebbe essere di circa 5 minuti. Se stai preparando il caffè utilizzando una French Press, il tempo di contatto dovrebbe essere di 2-4 minuti. L’espresso ha un tempo di preparazione particolarmente breve: il caffè è a contatto con l’acqua solo per 20-30 secondi.

25Settembre
2017
  • 0
Category: Caffè

Add Comment

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Rimani aggiornato con le nostre Newsletter