Caffè amaro o zuccherato? In questo articolo cercheremo di fare chiarezza

Il caffè è forse una delle bevande più amate nel mondo: il suo profumo ci dà la carica al mattino e ci accompagna durante la giornata, sia se consumato amaro o zuccherato.

Che sia un ottimo espresso al bar o davanti a una macchinetta automatica, risolleva lo spirito e ci regala una rigenerante pausa dal lavoro, oppure ci accompagna nelle nostre chiacchierate con i nostri amici nei giorni di relax.

Tutti amiamo il caffè, per noi italiani poi è una certezza, un riferimento culturale che abbiamo esportato anche all’estero, che fa parte del nostro DNA e che ci fa sentire orgogliosi. Solamente su una cosa possiamo affermare di non essere tutti d’accordo: il caffè va preso zuccherato oppure no?

Tutti ci siamo chiesti almeno una volta se lo zucchero toglie o aggiunge valore al caffè, già straordinariamente aromatico e profumato nella sua purezza, tanto che spesso siamo in grado di spingerci anche in discussioni accese, magari proprio davanti un distributore automatico.

Lo zucchero ci va oppure no? E se sì, quanto? Le fazioni sono rigorosamente divise tra chi predica la purezza del caffè amaro o chi ne modifica leggermente il sapore aggiungendo la classica bustina di zucchero.

Vediamo insieme quali sono i pro e i contro dello zucchero nel caffè.

Perché lo zucchero nel caffè?

Quanto zucchero va in una tazzina di caffè? Perché il classico distributore automatico di caffè, si ha la possibilità di scegliere la quantità di zucchero da far cadere nel nostro bicchierino?

Questo ci fa capire quanto sia personalissimo il gusto dello zucchero aggiunto al caffè: c’è chi lo prende quasi amaro e chi lo zucchera decisamente troppo per i gusti di molti.

Gli amanti della variante zuccherata affermano che perfeziona il sapore del caffè e ne esalta l’aroma, oltre a essere (insieme al latte) un ottimo espediente per “salvare” quei caffè dal sapore non proprio perfetto, che hanno subito una pessima tostatura o che sono stati fatti con poca cura al bar o a casa con la moka.

Pensiamo ogni tanto alle calorie

Contiamo le calorie: si intuisce facilmente come il caffè amaro abbia meno calorie rispetto al caffè zuccherato, zucchero normale o di canna che sia.

Ogni tanto dovremmo soffermarci a pensare all’apporto calorico del classico cucchiaino di zucchero nel nostro espresso, e ai quanti caffè generalmente prendiamo al giorno: ecco che il conto delle calorie inizia a crescere e la nostra bustina di zucchero non ci sembra più tanto innocua, in particolare se stiamo seguendo diete dimagranti.

Tenere sotto controllo lo zucchero è importante anche per chi ha problemi di glicemia o diabete, quindi facciamo sempre molta attenzione a quanto ne consumiamo e se serve tiriamo subito il freno a mano.

Se lo prendiamo amaro più benefici ed energia

Quali sono invece i benefici del caffè amaro? Sicuramente il caffè è la bevanda energizzante per eccellenza, capace di salvarci da una brutta giornata e di riempire di nuovo la barra dell’energia: questo succede perché la caffeina agisce sul nostro metabolismo, attivandolo e dandoci una spinta in più.

Consumare il caffè con lo zucchero al contrario va a toccare i livelli di insulina che invece di attivare il nostro metabolismo ha l’effetto opposto, lo rallenta e ci fa sentire sonnolenti e un pochino più rallentati. Il caffè consumato amaro, quindi, ha un effetto energizzante maggiore.

Zucchero sì o no in base alla miscela del caffè

Anche la scelta della miscela vuol dire tantissimo in termini di profumo e fragranza e ovviamente questo ha un impatto sul palato.

Una miscela più forte e dal sapore più deciso potrebbe risultare troppo corposa per molti di noi se consumata senza zucchero, ecco perché è molto difficile dare una risposta precisa a questa domanda: zucchero sì o zucchero no?

L’unica certezza è che il caffè è uno dei piccoli piaceri che ci concediamo durante la giornata, consumiamolo perciò come preferiamo godendocelo in compagnia e il sapore non potrà che essere perfetto, zuccherato o amaro che sia il nostro espresso.

13Settembre
2017
  • 13
  • 0
Category: Caffè

Add Comment

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Rimani aggiornato con le nostre Newsletter